Scemari

It's so much more fun to be bad

Brasile - Germania

Mi sembra di aver capito che la Germania ha fatto una strage, e questa volta Hitler non c’entra. 

Poi per questa dirò 10 Ave Maria. 

Ho aspettato tanto a scriverti. Mi piaceva ricordare, nel corso della giornata, che ti avrei scritto una lettera.

—Amy Hempel, Ragioni per vivere

Una ragazza a mare ferma un venditore di gadget fluo per comprare un cerchietto bianco con un fiore più grande della sua testa. Le sta veramente male, nonostante si sia anche guardata allo specchio. Lo compra. Ne passa un altro, ne compra uno uguale arancione. Ne passa un altro, ne compra ancora un altro blu. Mi piace immaginare che li stia comprando tutti per togliere dal mercato uno scempio del genere.

Cake-ate

Credo nelle torte fatte con uova, burro e farina. Credo nelle rovesciate nel cioccolato fuso e nella pioggia di zucchero a velo. Credo nel forno a 180 gradi. Credo che non ci sia spazio per i pupazzi, le scritte, i volti gelatinati. Credo di avere dei pregiudizi nei confronti del cake design. Credo che ognuno di noi si meriterebbe un pan di spagna migliore, almeno finchè non si gonfia e sta in piedi da solo. Credo che ognuno si faccia il giro, e poi abbandona il piattino sul primo piano d’appoggio senza dire niente a nessuno. Credo che non sia tutto qua, però prima di credere nel marshmallow, dovreste fare i conti con lo zucchero. Credo che prima di farvi una famiglia, dovreste farvi i conti su quanto vi costa un capriccio del genere. Ma credo che alla fine per voi basta che viene bene in foto, che cazzo ve ne fotte che fa schifo.

La confusione nasce dalla mancanza di sensazioni autentiche.

—Amy Hempel, Ragioni per vivere

“Cara Karen,

ho pensato a Noi. Cioè Noi due con la N maiuscola. La storia di Noi due. Come cazzo potrei riassumerla? È stata perfetta? Non proprio. Ogni storia con me protagonista non sarà altro che un grande, comico casino. Ma ecco cosa so per certo: i nostri giorni di gloria sono stati di una bellezza assoluta. Gli incubi, i postumi da sbornia, le scopate e i pugni…la splendida e brillante follia di questa nostra città, dove per anni mi sono svegliato, mi sono incasinato, dove chiedevo scusa, svenivo e rifacevo tutto da capo. Come scrittore, faccio schifo nei lieto fine. Il tizio conquista la ragazza, lei lo salva da se stesso, e poi via di dissolvenza del cazzo. Come uomo che ama una donna, ho capito che non esiste niente di simile. Non c’è nessun tramonto. C’è solo il presente, e ci siamo noi due. Che a volte può spaventare da far schifo. Ma basta chiudere gli occhi e provare ad ascoltare il tuo cuore, semplicemente continuare a provarci senza arrenderti mai, a prescindere da quante volte sbaglierai. Fino a quando l’inizio e la fine sfumeranno in qualcosa chiamato finché non ci ritroviamo ancora.”

E’ tutto. Io non sapevo come finirla, perché non è finita, non è mai finita. Non lo sarà mai finché ci sei tu, e ci sono io, e la speranza, e la bellezza. 

“Dear Karen,

I’ve been thinking about Us. Us with a capital U. The story of Us. How the fuck do I sum it up? Has it been perfect? Hardly. Any story with me at the centre of it will never be anything less than a big, smiling mess. But here’s what I know for sure - our time in the sun has been a thing of absolute fucking beauty.

The nightmares, the hangovers, the fucking and the punching… the gorgeous shimmering insanity of this city of ours… where for years I woke up, fucked up, said I was sorry, passed out and did it all over again. As a writer, I’m a sucker for happy endings. The guy gets the girl, she saves him from himself, fade to fucking black. As a guy who loves a girl, I realize there’s no such thing. There’s no sunset — there’s just now, and there’s just the two of us. Which can be scary fucking ugly sometimes.

But if you close your eyes and listen for the whisper of your heart… if you simply keep trying, and never, ever give up… no matter how many times you get it wrong. Until the beginning and end blur into something called until we meet again… ”

And that’s it, I didn’t know how to finish it, because it’s not over, it’ll never be over. As long as there’s you, and there’s me, and there’s hope, and grace.

 - Hank Moody

[Californication, 7X12 finale season]

- Devi aiutarmi a realizzare un falso film. - Sei nel posto giusto!- Voglio aprire una produzione e come copertura realizzeremo un film…- … che però non realizzeremo! Quindi tu vuoi venire a Hollywood a fare il padreterno, senza poi concludere niente? Ti sentirai a casa!
[Argo, 2012 - Ben Affleck]

- Devi aiutarmi a realizzare un falso film. 
- Sei nel posto giusto!
- Voglio aprire una produzione e come copertura realizzeremo un film…
- … che però non realizzeremo! Quindi tu vuoi venire a Hollywood a fare il padreterno, senza poi concludere niente? Ti sentirai a casa!

[Argo, 2012 - Ben Affleck]

Oggi io e il mio ragazzo abbiamo ceduto il posto in funicolare a due vecchietti tanto a modo, che ci hanno ringraziato molte volte, esprimendo la loro gratitudine e riconoscenza con inenarrabile educazione. Poi è successo che la coppia, preparandosi a scendere, stava per inciampare nel cane di un’altra signora, e allora vai con bestiaccia!!! è tutta colpa sua, ma come si permette, lei è una scostumata, si vergogni, fanculo a te, fanculo a chi, afammocc ecc… 

Come è vero che le cose belle durano poco. 

C’è sempre un televisore acceso, così tutti sappiamo dove guardare.